Stampa
25
Dic
2009

IL NATALE ROVINATO DA FS

Pin It

Pretendiamo scuse. Certe parole (portatevi panini e coperte), certi atteggiamenti arroganti hanno scavato il fosso. Possiamo capire qualche minuto di ritardo dovuto al maltempo.
Non decine di treni cancellati, ritardi di ore e 2 giornate di lavoro perse grazie ai disservizi di chi non manutiene a sufficienza le linee.
Questi giorni prima del Natale 2009 resteranno segno indelebile della disorganizzazione del gruppo FS.
Pochi giorni fa le inaugurazioni faraoniche dell'Av più classista ed esclusiva del mondo.
Nella quotidianità un paese intrappolato da FS. Migliaia di lavoratori e studenti italiani prigionieri di un monopolista arrogante, inefficiente e costoso per la collettività.
Oggi 120 abbonati Genova Milano sono ricorsi (di tasca loro perché nessuna istituzione li ha supportati) ad affittare 2 pullman per potersi recare al lavoro e tornare a casa.
Il futuro non promette nulla di buono, ma di Trenitalia si può fare a meno. Basta disdettare tutti i contratti capestro assegnati al monopolista e indire immediatamente gare a livello internazionale.
L'AD dice di essere riuscito a non far fallire il gruppo FS SpA. Ma a quale costo sociale? E siamo sicuri che sia un bene che FS non sia fallita?