Stampa
06
Dic
2009

LA CASA EDITRICE SASSOSCRITTO SI CONVERTE ALLA CARTA RICICLATA

Pin It

Come segnale di attenzione all’ambiente, la casa editrice Sassoscritto  di Firenze ha deciso di convertirsi all’utilizzazione generalizzata della carta riciclata nella sua produzione. I volumi che l’azienda ha appena pubblicato - Culture in dialogo, di Michela Graziani, La droga perfetta di Mario Pasta e Diario di un’alba di Luca Gastaldello - sono stampati internamente su carta riciclata al cento per cento e possono fregiarsi sulla quarta di copertina dei quattro loghi che designano un libro pubblicato nel pieno rispetto dell’ambiente. Una scelta di natura ecologica, che tuttavia non è affatto incompatibile con la qualità grafica e la nitidezza dei caratteri. Il prodotto prescelto, infatti, si chiama Cyclus Offset, marchio certificato Ecolabel. È una carta naturale prodotta interamente con fibre riciclate post-consumer, che garantisce un'ottima resa sia nel bianco e nero che nella quadricromia. Il rispetto dell’ambiente non esclude per la Sassoscritto il rispetto per il lettore e per la sua vista.