Stampa
24
Feb
2010

LA FIERAGRICOLA DI VERONA TORNA A RUGGIREª

Pin It

Sono oltre 20 i trattori e le grandi macchine per la lavorazione della terra e la raccolta dei prodotti agricoli che sono stati venduti a Fieragricola. Un’altra voce, questa volta relativa proprio alle vendite a manifestazione in corso (4-7 febbraio scorsi), che testimonia il successo della 109ª edizione di Fieragricola, rassegna dedicata al comparto produttivo primario.
Fieragricola si conferma al secondo posto in Europa nel rapporto fra costi di partecipazione e numero di contatti, di gran lunga la prima in Italia. Un gradimento che viene esternato anche dai visitatori intervistati da Lorien e Isagro Italia. Su un campione di oltre 200 intervistati (dei quali il 45 per cento imprenditori agricoli), quasi il 98 per cento ha già visitato Fieragricola nelle precedenti edizioni, percentuale particolarmente rilevante.
Compravendite a Fieragricola: business concreto ed immediato. Nonostante le difficoltà che stanno penalizzando il mercato delle macchine agricole, in flessione sia sulle esportazioni che per numero di immatricolazioni in Italia, Fieragricola si è verificato un luogo propizio per la concretizzazione delle vendite di trattori, mietitrebbiatrici e persino macchine per trinciare. E quando si parla di queste ultime categorie dell’agrimeccanica, il riferimento è a macchinari che hanno costi non inferiori ai 300mila euro. L’esposizione dei prodotti ha portato dunque a compravendite soddisfacenti sia per gli acquirenti che per le aziende espositrici.