Stampa
07
Ago
2010

LA PASSERELLA DI PARAGGI SARA' INTITOLATA ALL'ING. RAFFAELE BOTTINO

Pin It

Con delibera di Giunta Comunale, è stata approvata l’intitolazione della passerella a sbalzo tra la Cervara e Paraggi all’indimenticato Ingegner Raffaele Bottino, Sindaco di Santa Margherita dal 1970 al 1980 e dal 1985 al 1990. Nato nel 1920, eletto per la prima volta in consiglio comunale nel 1956, di lui si ricorda in particolare la strenua e vittoriosa battaglia condotta a difesa del Piano Regolatore Generale del 1973, con cui fu

provvidamente impedita la selvaggia cementificazione della città e delle colline. Quei fatti gli valsero l’appellativo di "sindaco anti-cemento" sulla stampa nazionale.
 
Nel 1985 diede vita a un ‘compromesso storico’ aprendo il governo della città, lui democristiano, al Partito Comunista Italiano. Era la prima volta, in Italia, che i due partiti governavano insieme le sorti di un'articolazione dello Stato. Di quella giunta era vice-sindaco, in quota PCI,  l’attuale primo cittadino di Santa Margherita Roberto De Marchi. Benché gli sia costata l’espulsione dal partito, nella sua autobiografia "La mia vita per la mia città" (ed. Tigullio-Bacherontius) Bottino definisce quell’esperienza “straordinaria”, ricordandola come una delle più gratificanti della sua lunga vita politica.
 

Raffaele Bottino scomparve all’età di 78 anni il 28 agosto 1998, lasciando un ricordo indelebile nella memoria dei suoi concittadini. Già nel 2008, in occasione decennale della morte, l'associazione "Amici del Monte di Portofino" si fece promotrice dell'intitolazione di una via o di una piazza cittadina.