Stampa
10
Giu
2010

LA SALUTE DEL CUORE: GIUGNO MESE DELLA PREVENZIONE IN FARMACIA

Pin It

Fino al 30 giugno nelle 296 Farmacie della Provincia di Genova è possibile farsi misurare gratuitamente la pressione, il giro vita e il peso corporeo per una valutazione personalizzata del rischio cardiovascolare e ricevere informazioni per salvaguardare la salute del cuore
Le malattie cardiovascolari uccidono più dei tumori in tutto il mondo industrializzato, anche in Italia sono la prima causa di morte. Ma aterosclerosi, ictus cerebrale e infarto miocardico si possono prevenire adottando un corretto stile di vita fin da giovani. Dal 1 maggio al 30 giugno le 296 farmacie private della Provincia di Genova aderenti a Federfarma offrono la possibilità per tutti i cittadini di farsi misurare gratuitamente la pressione, il giro vita e il peso corporeo.

Ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, diabete e obesità sono infatti i principali fattori che influenzano il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Federfarma Genova partecipa come le altre sedi provinciali liguri alla campagna “Amico cuore”, realizzata nell’ambito del Piano di prevenzione attiva del rischio cardiovascolare dalla Regione Liguria insieme alle ASL1, ASL2, ASL3, ASL4 e ASL5 per diffondere fra i cittadini la cultura della promozione della salute e, in particolare, della prevenzione cardiovascolare.

“La campagna di prevenzione contro il rischio cardiovascolare è mirata ad intercettare soprattutto i cittadini dai 35 anni in su – spiega Giuseppe Castello, presidente Federfarma Genova - che spesso ignorano i propri comportamenti a rischio, e magari oltre a fumare e a praticare pochissima attività fisica, spesso non sanno di avere pressione e colesterolo oltre i livelli di allarme, perché semplicemente non avvertono l’esigenza di misurarli”.  “Sfruttando la presenza capillare delle nostre 296 farmacie distribuite su tutto il territorio della Provincia, e l’esperienza dei nostri 1500 operatori che ogni giorno assistono circa 35 mila clienti, possiamo raggiungere un alto numero di persone potenzialmente a rischio di sviluppare una malattia cardiovascolare” continua Castello.

“Per rendere più incisivo il nostro contributo alla campagna di prevenzione abbiamo anche realizzato un piccolo opuscolo tascabile sul quale riportare i valori misurati e i dati relativi, che può essere conservato nel portafoglio per una successiva comparazione dei valori rilevati – conclude il presidente di Federfarma – e che contiene anche consigli e informazioni sui fattori di rischio da modificare”.

I fattori di rischio che puoi modificare:

Fumo: per la sua grande diffusione e per la sua estrema nocività riveste un ruolo di primaria importanza. Il fumo ha effetti molto negativi sul cuore e sui vasi e genera dipendenza (smettere è possibile anche se non è semplice).
Pressione alta: i nostri cattivi comportamenti favoriscono i suoi effetti negativi sul cuore e sul cervello.
Colesterolo alto: dipende in parte da fattori familiari, ma i valori di colesterolo elevato possono dipendere anche da un’alimentazione ricca di grassi animali.
Sedentarietà: è ormai noto che l’inattività fisica ha ripercussioni negative sulla durata e sulla qualità della vita.
Sovrappeso/Obesità: l’eccesso di peso aumenta nettamente il lavoro del cuore e dei vasi e influenza pesantemente tutti gli altri fattori di rischio.
Diabete: induce malattie cardio-vascolari più precoci e diffuse.
Stress: è una reazione psicofisica che il nostro organismo mette in atto di fronte a situazioni (sfavorevoli o favorevoli) che potenzialmente possono essere impegnative per il nostro cuore.
I consigli per un’efficace prevenzione:

Smetti di fumare: nella nostra regione esistono molti centri anti-fumo pubblici che, gratuitamente, ti possono aiutare. Chiedi al tuo medico il Centro più vicino alla tua residenza.
Controlla regolarmente la pressione: i valori dovrebbero essere inferiori a 140 di massima e a 90 di minima. Tuttavia chiedi al medico di famiglia i tuoi valori “ideali”. Se assumi già dei farmaci per la pressione, ricorda che è fondamentale prenderli con regolarità.
Controlla il tuo colesterolo: quello totale dovrebbe essere inferiore a 200 mg/dl. Per una più dettagliata informazione sui singoli valori del colesterolo chiedi al tuo medico di famiglia.
Muoviti almeno 30 minuti al giorno: va bene anche una passeggiata veloce! L’attività fisica regolare allunga e migliora la vita, sia per i suoi effetti diretti che per le modificazioni favorevoli che induce su tutti gli altri fattori di rischio: riduzione del peso, della pressione, del colesterolo, della glicemia, dello stress, del desiderio di fumare.
Mangia in modo corretto ed equilibrato: i benefici di una sana alimentazione non saranno solo per il tuo cuore! Per questo preferisci soprattutto frutta, verdura e pesce, limitando i grassi animali, i dolci e le bevande zuccherate.
Controlla il tuo girovita: per gli uomini dovrebbe essere inferiore a 102 cm e per le donne a 88 cm.
Controlla il tuo diabete: segui con attenzione i consigli per l’alimentazione, fai attività fisica, controlla da solo la tua glicemia, prendi le medicine e fai gli esami che il medico ti consiglia.