Stampa
24
Lug
2010

LA VISITA IN UCRAINA DEL CARDINALE BAGNASCO

Pin It

Si è conclusa la visita in Ucraina del card. Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei.
Iniziato il 16 luglio, il viaggio del card. Bagnasco ha toccato le principali città del Paese che, secondo la tradizione, deve il suo nome all’espressione “terra di confine”. Il card. Bagnasco è stato nella capitale Kiev per incontrare Sua Beatitudine Volodymyr, metropolita della Chiesa ortodossa in Ucraina del patriarcato di Mosca, e visitare la cattedrale greco-cattolica della Rissurezione del Signore e con-cattedrale latina di San Alessandro.
Inoltre, ha incontrato i vescovi di Kiev della Chiesa romano e greco-cattolica.
All’arrivo in Ucraina, il cardinale ha partecipato alla festa della Madonna nel più grande santuario mariano a Zarvanytsia, dove si sono radunati più di 80.000 pellegrini. Prima di iniziare le celebrazione il card. Bagnasco è stato salutato da mons. Vasyl-Semeniuk, eparca di Ternopil-Zboriv.

Il 17 luglio, invece, il presidente della Cei si è recato a Leopoli (Lviv), uno dei maggiori centri culturali dell’Ucraina, dove ha incontrato mons. Mieczysław Mokrzycki, arcivescovo metropolita di Lviv e presidente delle Conferenza episcopale latina. Il card. Bagnasco è stato accompagnato nel viaggio da mons. Ivan Jurcovic, nunzio apostolico in Ucraina.