Stampa
24
Mar
2010

LíANEMIA: UNA PATOLOGIA MOLTO DIFFUSA

Pin It

Giovedì 25 marzo è in programma la seconda giornata dei Quadri Clinici in Medicina interna 2010, il ciclo di giornate formative organizzato e promosso dalla Struttura Complessa di Medicina Interna dell’Ospedale San Giuseppe di Cairo che per tutto l’anno si svolgeranno presso la Sala della Biblioteca civica Barrili di Carcare dalle 20 alle 23. Tema della serata di domani saranno le anemie.
 
L’anemia è una delle patologie più diffuse nella popolazione. Imputata e protagonista delle varie forme di anemie è l’emoglobina, la sostanza che si trova nei globuli rossi e che conferisce al sangue il suo colore rosso rubino. Il compito dei globuli rossi è quello di trasportare l’ossigeno dai polmoni al resto dell’organismo e, per far questo, utilizzano l’emoglobina. Quest’ultima, per legare a sé l’ossigeno, ha bisogno di essere presente in quantità sufficiente e di avere a disposizione quote efficaci di ferro. La carenza di questi componenti del sangue crea problemi all’ossigenazione delle cellule del corpo.
La diagnosi di anemia viene formulata quando la quantità di emoglobina scende al di sotto di 13 g/dl nell'uomo e di 12 g/dl nella donna: in questo caso l’organismo del paziente produce troppo pochi globuli rossi sani, ne perde troppi o li distrugge in numero maggiore rispetto a quanti ne produce.
Docente dell’incontro sarà il Dr. Giorgio Queirazza, accompagnato a sua volta da Silvana Mattiauda e Clara Perrone, nel percorso diagnostico da compiere per identificare la causa di un’anemia.

L’intero ciclo di incontri è organizzato come lo scorso anno da Egidio Di Pede, Direttore della Medicina Interna di Cairo e che vede come responsabile scientifico anche Rodolfo Tassara, Direttore del Dipartimento Medicina dell’Asl2, è dedicato alla medicina “clinica”, quella dei segni e dei sintomi, quella dei ragionamenti diagnostici che portano a diagnosi e terapie ogni giorno, seguendo linee guida e protocolli internazionali, ma con il buon senso “clinico” a far da filtro a formule ed innovazioni, al fine di erogare un’assistenza al cittadino che risponda ai criteri di efficacia, efficienza ed appropriatezza.

Il corso si articola in 11 incontri serali a cadenza mensile strutturati secondo il modello della riunione clinica con discussione di casi clinici e di procedure di nursing riferite al caso con interventi preordinati di supporto alle relazioni d’apertura. Il corso è rivolto a 60 unità: Medici Ospedalieri, Medici di Medicina Generale ed infermieri .
Programma dettagliato degli incontri ed altre informazioni sul ciclo formativo sono e saranno disponibili sul sito www.asl2.liguria.it nella sezione Eventi, Seminari, Congressi