Stampa
31
Ott
2010

LAVORO IN LIGURIA MEGLIO ANDARE SUL SICURO

Pin It
Prende il via la seconda fase della campagna promossa da Regione Liguria e Inail per la sicurezza e la salute sul lavoro. Obiettivo: una maggiore conoscenza dei diritti e dei doveri di datori di lavoro e lavoratori
La sicurezza sul lavoro è un diritto di tutti, ma deve anche essere un obiettivo da perseguire insieme.

Ha preso il via la seconda fase della campagna di comunicazione in tema di salute e sicurezza nel lavoro, promossa da Regione Liguria e Inail.

La campagna è stata pensata per diffondere la cultura e la pratica della prevenzione a tutti i livelli:
solo attraverso la conoscenza e la consapevolezza collettiva, infatti, è possibile affermare e
rafforzare le tutele, i diritti e la dignità di tutti i lavoratori. Esaurita la "fase uno", indirizzata a tutti i
cittadini, e quindi basata su contenuti e toni generalisti, si entra in una fase mirata a fornire
indicazioni e supporti informativi specifici per lavoratori e datori di lavoro.

Nello specifico, la campagna prevede la diffusione di una locandina e di un depliant - che sarà
stampato, in prima battuta, in 500 mila copie - nel quale sono elencati i diritti e i doveri dei lavoratori
e dei datori di lavoro: l'obiettivo di una maggiore salute e sicurezza sul lavoro è quindi affidato a un
impegno congiunto. Ai datori di lavoro (che spesso, in realtà di piccole aziende, sono anche lavoratori) spetta il compito di individuare, valutare, eliminare - o perlomeno ridurre - i rischi,
informare e fornire ai lavoratori adeguati dispositivi di protezione individuale.

I lavoratori, da parte loro, hanno diritto a essere informati sui rischi legati al proprio lavoro, essere
adibiti ad attività per cui siano stati addestrati e dotati di tutti i dispositivi di protezione individuale. Ma non basta: è loro dovere utilizzare correttamente le attrezzature di lavoro, sottoporsi ai controlli
sanitari, segnalare al datore di lavoro i pericoli o le anomalie delle attrezzature o nelle condizioni di lavoro.

Continua inoltre a essere attivo il numero verde 800.445.445, a disposizione dal lunedì al venerdì,
dalle 9 alle 17, per chiunque fosse interessato ad avere informazioni sull'argomento e sull'iniziativa.