Stampa
14
Ott
2010

PASSEGGIATA DI CORTE, ARRIVA IL PROGETTO ESECUTIVO. A DICEMBRE VIA AI LAVORI.

Pin It

 La Giunta Comunale di Santa Margherita Ligure ha approvato il progetto esecutivo di riqualificazione del marciapiede lato mare del quartiere di San Giacomo di Corte. Le vie interessate da un ampliamento delle attuali dimensioni della ‘passeggiata’ dagli attuali 3 metri a 6 sono Via Bottaro e Via Garibaldi, da cui saranno rimossi diversi posti auto a raso a beneficio


della fruizione pedonale dell’area. “Grazie a questo intervento – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Mario Fracchia - restituiamo al quartiere di Corte le sue antiche fattezze, il suo rapporto col mare che negli ultimi decenni è stato incrinato dai dislivelli tra strada e marciapiede e dalla presenza di parcheggi per le autovetture”. Ingente l’importo stanziato a bilancio, 790 mila euro, giustificato anche dalla qualità dell’arenaria e del legno che caratterizzeranno il nuovo look, “una soluzione – continua l’assessore Fracchia – che alla sobrietà del disegno unisce gradevoli giochi di posa delle pietre finalizzati a sottolineare il continuum esistente tra le case e la spiaggia e anche a dissuadere dall’ alta velocità”. Il progetto, giunto all’ultima tappa prima della gara d’appalto, ha recepito i suggerimenti forniti dalla popolazione di Corte durante la presentazione occorsa alla Casa del Mare nel quadro degli incontri sul bilancio preventivo. “Per questa ragione abbiamo deciso di rimandare ogni decisione sull’arredo urbano da collocare lungo la passeggiata affinché il tempo, consentendoci di effettuare nuove consultazioni in città, sia buon consigliere e ci permetta di individuare le soluzioni più gradite e consone a una delle zone più prestigiose non solo della Liguria, ma dell’intero Paese”. In ragione di questo suo carattere aperto e partecipato, a breve il progetto nella sua versione definitiva sarà nuovamente presentato alla città anche per recepire suggerimenti sulle modalità di limitazione degli eventuali disagi provocati dai cantieri. 210 giorni la durata prevista dei lavori, che è intenzione dell’amministrazione avviare nei primi giorni di dicembre affinché la conclusione possa essere sancita agli inizi della stagione estiva.