Stampa
19
Lug
2010

SOS RISERVA MARINA PELAGOS - MOBILITAZIONE DI TUTTI I SOCI E LETTORI

Pin It

ANDORA. Una gara di motonautica nel ‘santuario internazionale dei cetacei PELAGOS ( Santuario dei Cetacei)'. Una pazzia per Accademia KRONOS. Questa è una vasta porzione di mare protetta da un accordo tra Italia, Francia e Principato di Monaco, compresa tra la Toscana, la Sardegna, la Corsica e la Provenza. Voluta fortemente circa venti anni fa dal responsabile regionale dell’Accademia KRONOS Franco Floris, che riuscì, con la sua tenacia a coinvolgere scienziati e ministri dei vari Stati, raggiungendo l'accordo internazionale che sancì la nascita del Santuario dei Cetacei. 

La gara di off shore è prevista dal 27 al 30 luglio: si tratta del "PRIMATIST TROPHY 2010", che partirà da Porto Azzurro all`Elba per concludersi a Talamone, passando per Porto Ercole.
“Un vero scandalo internazionale!!” è la denuncia di Legambiente che ha chiesto l`intervento del ministro dell`Ambiente per bloccare la manifestazione nell`area marina protetta. 
Intanto la Capitaneria di Porto di Portoferraio assicura di aver autorizzato solo un raduno di imbarcazioni, mentre il manifesto dell'iniziativa parla esplicitamente di prove di regolarità, premiazioni, ecc..
La cosa più clamorosa e sconcertante, che si è scoperto in questi giorni, è che l'organismo esecutivo, con sede a Genova, che avrebbe dovuto controllare il rispetto degli accordi internazionali per la tutela di questa area marina, non esiste più. Questo organismo "alla chetichella" è stato sciolto all'inizio del 2010. Quindi al momento non c'è più un ente che tutela il santuario dei cetacei.

I dirigenti di Accademia KRONOS temono che questa sia una manovra del Governo con prospettive a più largo raggio che, nella logica del risparmio e dei tagli, faccia sparire, alla chetichella, tutti gli enti di gestione e controllo della numerose aree marine protette italiane.
Accademia KRONOS ha subito provveduto ad inviare una lettera di protesta al Ministro Prestigiacomo, nonché una serie di fax per chiedere ai governatori della Liguria e della Toscana un incontro urgente per cercare di risolvere questa gravissima questione.

AREA PELAGOS
 
Il Santuario dei cetacei è nato per accordo di Italia, Principato di Monaco e Francia. Il santuario prende anche il nome di Area PELAGOS. Al suo interno vi è il divieto di pesca a strascico e gare di off-shore. Non ci sono poi altre regole e leggi particolari che tutelano quest’area. I cetacei sono avvistabili, soprattutto tra marzo e giugno, a causa del fenomeno di swelling, (l’acqua di fondo che risale e porta in superficie il cibo e i nutrenti che attirano i branchi di cetacei come i delfini e quelli di stazza più grossa). Soprattutto le balenottere sono golose di un piccolo gamberetto rosso conosciuto come krill.  Le balene che vivono nel Mediterraneo ( maggiormente  balenottere comuni e  capodogli) censite sono circa 1.500.

( COMUNE DI ANDORA)