Stampa
23
Dic
2009

TRADE: MOLTI PROBLEMI PER LA GALAVERNA SULLE PROVINCIALI DELL'ENTROTERRA

Pin It

Genova. Con la morsa del gelo nell'entroterra è arrivata anche la galaverna che ha colpito in modo durissimo soprattutto nelle valli Stura, Scrivia e Alta Polcevera, provocando innumerevoli cadute di alberi sulle carreggiate. "Una situazione simile, aggravata anche dalla carenza nei fondi privati di tagli e potature delle piante a lato delle strade, non si verificava forse da cinquant'anni" dice l'assessore provinciale alla viabilità Piero Fossati che per tutta la serata e la notte ha coordinato gli interventi delle squadre e dei mezzi della Provincia, in condizioni meteorologiche molto difficili e complicate anche dal rischio di ulteriori e continue cadute di tronchi e rami, per liberare le strade provinciali. Gli interventi hanno riaperto - a senso unico alternato perché le operazioni proseguono - le provinciali 8 di Vobbia, 9 di Crocefieschi, 10 di Savignone, 11 di Valbrevenna che erano state chiuse nella notte per i continui abbattimenti di piante sotto la galaverna. Sono ancora chiuse, sempre per i pesanti problemi causati dalla galaverna che ha spezzato e abbattuto molte piante, le provinciali 47 del Santuario di Nostra Signora della Vittoria a Mignanego e la 81 di San Fermo nel Comune di Vobbia. Molte difficoltà, nelle strade provinciali aperte in Valle Stura, dove le squadre della Provincia sono rimaste in azione per tutta la notte sulle provinciali 486 del Turchino e 41 di Tiglieto, coadiuvate anche dai Vigili del Fuoco.