Stampa
20
Mar
2008

SAN FRUTTUOSO DI CAMOGLI PATRIMONIO DELL' UMANITA'

Pin It

Patrimonio dell'umanità, la prestigiosa qualifica, sancita dall'associazione delle Nazioni unite per la cultura potrebbe venire tributata anche al comprensiorio di San Fruttuoso di Camogli, che si aggiungerebbe così alle Cinque Terre e alle strade dei palazzi dei Rolli di Genova, portando la Liguria a quota "tre", niente affatto male per una delle più piccole regioni italiane.
La certificazione non è poi affatto facilitata dal fatto che il nostro paese ha già il record mondiale di tali siti (ben quarantuno) e quindi gli standard di giudizio degli esperti Unesco, già severissimi, vengano ulteriormente irrigiditi quando si paventa la possibilità di incrementare un simile "bottino".
Ad ogni modo nella prima settimana di Marzo il responsabile dell'ufficio Unesco presso il ministero italiano per i Beni culturali si è incontrato con i rappresentanti degli enti locali presso il municipio di Camogli: nè l'assessore regionale al Turismo Margherita Bozzano, nè il sindaco camoglino Pippo Maggioni o il presidente dell'Ente parco di Portofino, Franco Olivari hanno voluto rilasciare alcuna dichiarazione in merito ma, come attestato dallo stesso inviato ministeriale, il suo solo arrivo ha indicato che San Fruttuoso può avviarsi lungo l'iter di certificazione.