Stampa
16
Feb
2007

TECNOLOGIE ELETTRONICHE PER LA LOTTA CONTRO LA SORDITA'

Pin It
 Soluzioni innovative ad alta tecnologia sono oggi disponibili nella lotta contro la sordità. La ricerca genovese ha messo a punto un apparecchio acustico endoauricolare: praticamente invisibile, che non richiede interventi chirurgici per essere impiantato, e che grazie all’amplificazione non lineare multicanale si avvicina notevolmente al funzionamento della coclea umana e del sistema percettivo.

I successi più significativi sono quelli ottenuti con bambini a cui era stata diagnosticata una sordità profonda e irreversibile e un futuro di grave disabilità e di emarginazione. Oggi questi bambini frequentano la scuola, fanno sport e vivono una vita normale.

Il funzionamento dell’apparecchio viene modificato tramite computer durante i costanti incontri con i tecnici specializzati, in modo di ottimizzare la percezione acustica in funzione dell'ambiente di vita della persona. La taratura sarà così improntata a distinguere la voce e i suoni della vita. È possibile infatti regolare automaticamente l’intensità del suono in misura inversamente proporzionale alla sua potenza: elevare il ronzio della zanzara e attenuare il rombo del tuono. Più forte è il segnale ricevuto, minore è la sua amplificazione, in modo da non danneggiare ulteriormente l’udito.

Gli apparecchi sono prodotti da Linear S.r.l., in collaborazione con l'Università di Genova. L’ azienda, attiva dal 1986, applica le tecnologie elettroniche e informatiche più avanzate agli apparecchi acustici per sordità gravi e profonde, e con 30 dipendenti, che operano nelle sedi di Genova, Milano, Bologna e Roma, produce ogni anno circa 3.500 apparecchi acustici ad altissima tecnologia.