Stampa
11
Set
2007

IL PREMIO OSCAR MIRA SORVINO IN IRPINIA NEL 2008 PER OMAGGIARE GLI ITALO AMERICANI

Pin It
Un grande evento internazionale in Irpinia per omaggiare ed ospitare le eccellenze italiane in America. Tra qualche Bisbiglio e, molte Vibrazioni, si attendono i testimonials dell'evento 2008: Nancy Pelosi, Mario e Matilda Cuomo, Rosa De Lauro ed il premio oscar Mira Sorvino.
Tutti di origine Campana, Pelosi esclusa, per omaggiare la terra dei loro  padri intrisa di storia e passioni, quella storia scritta e, volutamente non letta.
Vibrazioni & Bisbigli, il titolo del grande evento internazionale programmato dal mese di giugno fino a settembre 2008, all'interno del quale ospiterà, a parte, la seconda edizione del Premio Filippo Mazzei "The Bridge" un premio agli italoamericani che hanno contribuito alla crescita dell'Italia e degli Stati Uniti.
Un evento che presenterà L'Irpinia ed il Mezzogiorno  con una veste "nuova" e "diversa" dai canoni tradizionali dello spettacolo logorroico ed obsoleto, un linguaggio giovane e fruibile per porre l'Irpinia ed il Mezzogiorno della "finezza" culturale.
-"Abbiamo accettato con gioia l'invito di Pino Tordiglione ad un evento culturale  così significativo per l'Italia ed il Sud, siamo felici di essere insieme a Mario i testimonials di un evento che racconta  una parte fondamentale della nostra Terra, la Campania, che ha dato i natali ai nostri genitori; Pino Tordiglione è amico di famiglia e dell'America, un gentiluomo nobile e dall'animo gentile, è uno dei pochi italiani  professionalmente capaci, poche chiacchiere e molti fatti dimostrati nel tempo, che ama la sua terra e l'America, in lui riponiamo la nostra fiducia ed il nostro riscatto"- così ha dichiarato Matilda Cuomo.
Alla domanda -In una terra ancora bagnata di vecchio e pregiudizi politico-culturali, mi riferisco alla terra di De Mita e non solo, come fa lei a presentare l'Irpinia con una veste nuova e diversa?, glie lo lasceranno fare?-
Tordiglione risponde:
"Cominciamo col dire che il vecchio  e la storia  sono l'anima dell'evento  di questa terra, senza questi sarebbe stato impossibile raccontarla; tra queste valli  si è designata la storia del Mondo attraverso i suoi figli, se andiamo a ritroso nel tempo riscopriamo gli Irpini (Sanniti),  Carlo Gesualdo, D'Errico, De Santis, Mancini, Francesco Guarente, Giustino Fortunato, Nobile, Salvatore Ferragamo e tanti altri centinaia, tutti suoi figli!, in percentuale, per area geografica e demografica, risultiamo i primi al Mondo per aver partorito eccellenze di ogni tipo e tra questi, con fierezza ed ammirazione, aggiungo De Mita che personalmente preferisco alle attuali scatole vuote di un Rutelli od un  Veltroni o chicchessia di turno, anche lui è figlio di questa terra che nessuno mai, fino ad ora, è riuscito a comunicarla al Mondo e che io, orgogliosamente, tenterò di fare con l'aiuto della sua energia, la stabilitas della nostra esistenza".

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Genovapress

Inserisci il tuo indirizzo email

Ti manderemo una email
per confermare l'iscrizione