Stampa
03
Mar
2007

A GENOVA RITORNA LA STORICA GARA DEI CARRETTI

Pin It

Domenica 4 Marzo alle ore 10.00 si terrà il “69° Gran Premio Indianopolis – 2° memorial Yuri Colorito”.
La storica gara dei carretti di Genova organizzata dall'Associazione Goliardica Yuri Colorito e dal Dogatum Genuense, Supremo Ordine Goliardico della Liguria, partirà da largo Caproni (arrivo della funicolare del Righi) e si svilupperà lungo via Carso sino all'incrocio con via Domenico Chiodo.
Numerosi equipaggi si sfideranno alla guida di mezzi strani e folcloristici sino alle ore 13.00 circa quando tutti i partecipanti si trasferiranno in piazza De Ferrari, da dove alle ore 15,00 partirà la grande sfilata, lungo via XX Settembre, dei mezzi partecipanti alla competizione e dei Goliardi genovesi ed italiani.
Durante la sfilata verranno lanciati coriandoli e caramelle ai partecipanti.
Giunti in piazza della Vittoria i mezzi verranno esposti al pubblico e si svolgerà la cerimonia di premiazione con la consegna di coppe e medaglie ed intrattenimento per i presenti.
E' possibile documentarsi sul programma della manifestazione e curiosare tra le foto delle precedenti edizioni sul sito

www.69indianopolis.org.

Storia della manifestazione

Nel 1924 i Goliardi genovesi per primi presero in considerazione le competizioni automobilistiche, logicamente sotto un'ottica parodistica e così nacque il “Gran Premio di Monza”, incontro con lo sport e con la folla, come dimostrano le foto dell'epoca e le recensioni sui giornali di allora.
L'anno dopo, stante l'attiva partecipazione dei Goliardi e l'entusiasmo del pubblico la gara cambiò nome e nacque così il “69° Gran Premio Indianopolis” nel quale venivano privilegiati agonismo e creatività goliardica dal particolare umorismo; si videro vetture di ogni genere: dal letto matrimoniale alla zattera, dalle diligenze poi assaltate da orde di indiani a simulacri di veri e propri bolidi da gara.
Caratteristica comune  a tutte l'assenza di motore e di gomme e l'utilizzo di freni artigianali.
La manifestazione si svolse ininterrottamente fino al 1970 quando ad un lieve declino della Goliardia italiana seguì un logico abbandono delle manifestazioni organizzativamente più impegnative.
Con il ritorno degli studenti universitari alla Goliardia, si è cercato di organizzare nuovamente la storica manifestazione genovese con scarsi risultati dovuti soprattutto alle nuove regolamentazioni in tema di sicurezza stradale ed alla poca capacità degli enti pubblici di ricordare quanto fosse importante e sentita da tutti i Genovesi la gara dei carretti.
Nel 2000 la prematura scomparsa di Yuri Colorito, Doge del Dogatum Genuense, a seguito di un incidente in mare, determinò la costituzione di un'associazione a lui dedicata e creata con il solo scopo di organizzare il “69° Gran Premio Indianopolis” che tanto fortemente lo stesso Colorito aveva più volte cercato di restituire alla città.
Oggi finalmente  l'”Associazione Goliardica Indianopolis Yuri Colorito” ed il “Dogatum Genuense” (Supremo Ordine Goliardico della Liguria) sono riusciti nell'impresa che ai più poteva sembrare utopistica.
Domenica 21 Maggio 2006 con le modifiche che la normativa vigente ha imposto, Genova ha visto sfrecciare nuovamente i carretti Goliardici.
L'edizione di quest'anno, che si terrà il 4 marzo 2007, si svolgerà, come la precedente lungo via Carso da largo Caproni sino all'incrocio con via Domenico Chiodo, con partenza prevista per le ore 10.00 e termine per le ore 13.00.
Al termine della gara i mezzi saranno trasferiti in piazza De Ferrari da dove partiranno per le ore 15 circa per una sfilata folcloristica lungo tutta via XX settembre con lancio di coriandoli e caramelle per i bambini.
La sfilata terminerà in piazza della Vittoria dove avverrà la premiazione e dove verranno anche estratti premi per gli spettatori presenti.