Stampa
17
Mag
2008

INFIORATA A PIETRA LIGURE

Pin It

Ogni anno a Pietra Ligure, in occasione della festività del Corpus Domini, si rinnova un'antichissima usanza che si perde nei ricordi del tempo: la Stella di Ranzi. Uno spettacolo unico, che intreccia colori, profumi, arte e tradizione.

Domenica 25 maggio cinquecento maestri creeranno un tappeto di fiori sul sagrato della cappella della Santa Concezione con un disegno a forma circolare di circa sette metri di diametro che viene cambiato ogni anno: sulla base di questo tracciato nasce, costruita a mano dal centro verso l'esterno, la "Stella".

L'infiorata di Pietra Ligure ha come caratteristica peculiare quella di essere realizzata interamente con fiori freschi. La raccolta si orienta sempre su alcuni colori base che sono il giallo (ginestra o rose), il viola (trifoglio bituminoso), il verde (l'erica e il pitosforo variegato), porpora (bouganville), rosso (garofani), rosa (cannella), bianco (margherite), arancione (rose) ed infine l'azzurro (iris, statice e ortensie).

Si inizia a ricoprire le linee tracciate sul selciato con le margherite, in modo da ottenere una delimitazione degli spazi, dove andranno inseriti, in modo alterno i petali dei fiori. Si ottiene così un disegno che viene esaltato dal contrasto cromatico creato dai colori vivissimi dei fiori impiegati.

Per tutta la giornata sarà possibile visitare un antichissimo e perfettamente conservato frantoio per le olive del 1700, un tempo azionato attraverso la forza degli animali.

Al termine della funzione religiosa e della processione eucaristica, ci sarà un concerto eseguito dalla Jazz Band di Offenburg (Germania) mentre migliaia di lumini illumineranno all'imbrunire le borgate del paese.

Quest'anno, eccezionalmente per la visita del Santo Padre Benedetto XVI a Savona, sabato 17 maggio i maestri infioratori di Ranzi realizzeranno un tappeto di fiori di circa 25 metri quadrati. La composizione sarà realizzata in piazza del Popolo, sul palco davanti all'altare dove il Papa celebrerà la messa alle 17.45 circa. Il bozzetto rappresenta lo stemma papale e quello della città di Savona.