Stampa
10
Mag
2011

"IL MARE CHE ABBIAMO ATTRAVERSATO" MOSTRA DI PITTURA DI FRANCESCO RODA

Pin It

A Genova Taglio del nastro della mostra Il mare che abbiamo attraversato dell’artista Francesco Roda, sabato 14 maggio 2011 alle ore 17.00 al Museoteatro della Commenda di Prè, organizzata dall’Associazione Via di Prè, l’orgoglio di Genova in collaborazione con Mu.MA, Consorzio SOL.CO Liguria e Gruppo Commenda. Apertura straordinaria fino alle ore 24.00 per la Notte dei Musei, ingresso libero per tutta la durata della mostra.
 

L’esposizione esplora il tema del mare vissuto dai  pellegrini di ieri ed i migranti di oggi in uno spazio significativo come la Commenda di Prè, che evoca le vicende di coloro che con diversa fortuna e motivazione d’animo si spinsero di là dal mare.

Un mare che divide e che unisce, che vede lo scontro ma anche l’incontro, l’accoglienza di realtà, popoli, culture diverse. La poetica del ritorno riempie di significato l’antico ospitale, cosa hanno riportato nel cuore i pellegrini, i naviganti, dopo un viaggio così intriso di attese o ricco di buoni commerci? Francesco Roda percorre i luoghi dell’anima, la speranza, il desiderio, la fatica del viaggio, la luce del mare, l’illuminazione della fede con 40 tavole di impatto emozionale. E’ quasi sempre una dimensione interiore ad essere sondata, a tratti si affaccia anche una lettura più figurale, fatta di orizzonti, di cieli, di coste assolate o boscose.

Le  sezioni della mostra sono sei. In controluce, la prima parte è sulla condizione dell’uomo davanti al mistero del mare, la seconda intitolata Mare attraversato è  centrata sul viaggio e le  emozioni. Le quattro seguenti, Mare verde, Mare azzurro, Mare rosso, Mare blu, prendono spunto da colore - materia per svolgere altrettanti percorsi sul tema. Un ultimo breve cenno va rivolto all’opera Fuga in Egitto rielaborazione del Giotto più maturo, Francesco Roda lo ripropone come paradigma del viaggio che anche la famiglia di Nazareth dovette faticosamente intraprendere, per metter in salvo la propria vita verso un futuro migliore.

 Francesco Roda. nasce a Milano nel 1955. Fin da ragazzo mostra uno spiccato interesse per le arti figurative. Si iscrive alla facoltà di architettura e frequenta i corsi di disegno di Luigi Crema, contemporaneamente segue gli studi musicali diplomandosi in violoncello. Dal suo maestro di musica Dante Barzanò, noto violoncellista, apprende anche i rudimenti della pittura. Negli anni ‘80 e ‘90 dipinge a olio, en plain air, secondo la tecnica impressionista, privilegiando il paesaggio. Sono di questo periodo molte opere che descrivono le visuali della Brianza, ma anche il mare, in particolare le spiagge adriatiche in prospettive solitarie ed incontaminate. Dal 2005 la sua pittura si rivolge verso nuove direzioni in un lavoro di ricerca che lo avvicina all’action painting e all’espressionismo astratto.

 Sempre sabato 14 maggio, alle ore 16.00 appuntamento al Museoteatro per visita al Complesso della Commenda, Sala dei Cavalieri, le due Chiese ed il Museoteatro della Commenda di Prè organizzata da Associazione Via di Prè l'orgoglio di Genova, ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per informazioni Marie Noelle Vardi cell. 347 9750059.

Dalle ore 21.30 Dal Rinascimento al Barocco, intrattenimento musicale per la Notte dei Musei, Gruppo Vocale Arcansè diretto da Vera Marenco, Consort Arcansè di Flauti diritti e Trio Brio,  a cura della Casa della Musica.