Stampa
09
Mar
2007

DJ FRANCESCO AL TORNEO DI TEXAS HOLDíEM POKER

Pin It

Dj  Francesco, che con il padre Roby Facchinetti, questa sera  si esibisce a “Sanremo dalla A alla Z”  nel teatro Ariston  ha partecipato alla prima Tappa del Campionato Italiano 2007 di Texas Holdem Poker, che si svolge sino all’11 marzo al Casinò di Sanremo.

Il popolare artista ha ricevuto dal direttore Generale di Casinò spa, dott. Christian Lefebvre la “carta d’onore” del Casinò  e una valigetta con la dotazione personalizzata di fiches per giocare “in famiglia” all’Hold’em Poker , la versione americana del “gioco” che sta riscuotendo grandissimo successo anche in Italia, grazie alla popolarità dell’ultimo film di James Bond, Casinò Royal.

“Grazie, è il più bel regalo che ho ricevuto negli ultimi venticinque anni” ha detto Dj Francesco,  ricevendo l’omaggio “ ci giocheremo a casa. Abbiamo un tavolo da poker, uguale al vostro.”
Ha poi simpaticamente  “fatto una mano di poker “con Luca Pagano, giocatore professionista e responsabile comitato tecnico FIGP ( Federazione Italiana Gioco Poker) nel Super Privè del Casinò, gremito dai giocatori che partecipano al Campionato Italiano 2007.

“Lo sport del Poker “ sta interessando un pubblico sempre più vasto, composto soprattutto da giocatori tra i 20 e 40 anni, che apprezzano la sfida diretta, fatta di fortuna, ma soprattutto di abilità e professionalità.

Il Casinò di Sanremo, prima casa da gioco italiana, ha organizzato il primo campionato di Hold’em Poker italiano con tre diversi  appuntamenti nell’arco del 2006.

“Abbiamo inserito l’Hold’em Poker  tra le nuove offerte di gioco previste nel  nostro piano di rilancio 2006”-sottolinea il Direttore Generale, dott. Christian Lefebvre- “ I risultati sono stati positivi.  Più di 300 giocatori di età compresa 30 e i 40 anni hanno partecipato ai singoli tornei. Per quest’anno abbiamo previsto quattro diverse gare:  a marzo, maggio, ottobre, dicembre. Al termine di ogni gara il Casinò organizza il “cash-game” tra i giocatori, un ulteriore momento di gioco, che è stato possibile gestire dopo aver stabilito, attraverso un accordo sindacale, la formazione professionale specifica per i croupier.
Oltre ai diversi tornei, ogni giorno la nostra casa da gioco apre  due tavoli di Hold’em Poker: uno nell’apprezzata Sala Liberty e il secondo nella sala De  Santis.”