Stampa
03
Ott
2007

IL FESTIVAL MUSICALE DI CERVO CHIUDE CON CHITARRA CLASSICA E JAZZ

Pin It

Ultimo appuntamento sabato 6 ottobre con i Break-Concerti di Cervo. La Rassegna musicale organizzata dall’Associazione San Giorgio Musica saluta il pubblico, che in questi mesi è intervenuto ai numerosi concerti, con 4 artisti d’eccezione: Manuel Merlo, Walter Protto, Roberto Chiriaco e Silvio Ceirano. Palcoscenico del concerto sarà ancora una volta l’Oratorio S. Caterina di Piazza Alassio. In programma due performance: un concerto di chitarra classica e un Trio che eseguirà brani jazz.

La chitarra di Manuel Merlo, diplomatosi presso il Conservatorio Statale di Cuneo, si è esibita in numerosi concorsi nazionali, in concerti come solista e in diverse formazioni cameristiche con un vasto repertorio che spazia dal classico al folklore sudamericano, in particolare argentino  e brasiliano.

Merlo ha fatto parte del quintetto Jazz Meets Classic, con il quale ha approfondito un repertorio particolare che aggiunge al linguaggio classico atmosfere tipiche del jazz, eseguendo l’opera integrale con chitarra di Bolling.

 Walter Protto ha studiato pianoforte, diplomandosi nel 1990 presso il Conservatorio Statale di Musica “G.Verdi” di Torino sezione staccata di Cuneo. Ha al suo attivo diverse collaborazioni con vari enti musicali, con il Coro Filarmonico “Ruggiero Maghini” di Torino diretto da Claudio Chiavazza e con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI in qualità di pianista accompagnatore. Protto è concertista in varie formazioni da camera e “spazia” dal repertorio per trio classico fino al crossover.

Ad accompagnare i due “maestri” ci saranno: Roberto Chiriaco, diplomatosi in basso elettrico presso il Centro Professione Musica di Milano e in seguito perfezionatosi in contrabbasso jazz con il Maestro Riccardo Fioravanti. Dal 1989 fa parte del gruppo “Li Troubaires de Coumboscuro”. Nel 1995 ha collaborato con musicisti del calibro di Fabrizio De Andrè, Alan Stivell, Tazenda e Franco Mussida . Ha all’attivo concerti in tutta Italia, in Europa e da ultimo in Senegal, dove ha partecipato con Andrea Parodi al Festival Internazionale di Musica Etnica di Dakar. Accanto al basso di Chiriaco, le percussioni di Silvio Ceirano, diplomatosi presso il Conservatorio “G.F. Ghedini” di Cuneo. Il piemontese ha collaborato con prestigiose orchestre nazionali ed estere nell’allestimento di opere liriche e sinfoniche e con formazioni cameristiche legate a vari Istituti Musicali del Piemonte. Ceirano ha partecipato, inoltre, a numerose produzioni di musica contemporanea (Nono, Stockhausen, Varese) esibendosi in vari conservatori italiani.

Il programma prevede l’esecuzione di brani tratti da: Hand (Missing Her), Pernambuco (2 Choros), Reinhardt (Nuages con arrangiamento di Dyens), Mingus (Duke Ellington’s sound love) e il noto pianista jazz francese Claude Bolling (A la française, Concerto per chitarra classica e jazz piano trio). L’appuntamento è per le ore 21.