Stampa
16
Set
2007

UN SUCCESSO LA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO COLONIA ARNALDI

Pin It

USCIO: Franco Ferri, Emilio Carta e Amaly Azzarini sul podio della seconda edizione del Premio Letterario Colonia Araldi svoltosi sabato a Uscio nella centenaria Casa di Cura. Una bella giornata all’insegna della cultura grazie a Giuliano Mossini instancabile patron, impegnato ormai da circa due anni a rilanciare il più antico e prestigioso centro di benessere del nostro paese.

Da sempre Colonia Arnaldi e cultura, sono andati a braccetto: Aldo Fabrizi nei caratteristici vialetti immersi nel verde trovava la giusta ispirazione per le sue più belle poesie in romanesco. Per non parlare poi di Umberto Eco e più recentemente di Aldo Busi che su quanto accadeva all’Arnaldi ha scritto addirittura un libro: “Le persone normali. La dieta di Uscio” edito da Mondatori. Mossini punta sulla cultura, coinvolge le istituzioni: Regione Liguria, Provincia di Genova e Comunità Montana Fontanabuona hanno concesso il patrocinio ed, anche attraverso il premio letterario, si impegna ad accresce la scommessa affinché la Colonia Arnaldi torni ad essere, quello che è sempre stata: uno dei luoghi più prestigiosi della nostra Regione.

All’evento non ha voluto mancare Virginio Rognoni, per ben tre volte ministro (Interni, Grazia  Giustizia e Difesa) e sino allo scorso anno vicepresidente del CSM. L’uomo politico ha accolto l’invito di presiedere la giuria e premiare i vincitori. Da Fabio Morchio (Regione Liguria), Giorgio Devoto (Provincia di Genova) e Gianfranco Arata  (Comunità Montana Fontanabuona) uno sprone a continuare sulla strada intrapresa. Il premio letterario, come consuetudine, devolve una somma in denaro in beneficenza alla “Casa di Accoglienza Madre Teresa di Calcutta” di Maripur”. Insomma, Mossini strizza l’occhio alla cultura ma come sempre non si dimentica chi sta senz’altro peggio di noi.

Franco Ferri si è aggiudicato il primo premio con il libro “I Legionari”, ai posti d’onore Emilio Carta “Il segreto della Cala dell’oro” e Amaly Azzarini: “Attraverso gli occhi……la realtà”. Citazioni per diversi autori: Marco Massa, Marco Menduni, Caterina Brunetto, Bruno Minardi, Norma Landucci, Roberto Santi, Ferdinando De Martino, Cristina Barbarossa, Alessandro Torti, Anna Rosa Galdi, Aldo Carpiteti, Umberto Ricci, Maria Josè Cavagna, Maurizio Massone, Patrizia Ferrando, Domenico Torrebruno, Giovanna Piroli, Laura Traverso, Patrizia De Franceschi e Federica Selvaggini. Presente alla cerimonia il vincitore della passata edizione il criminologo Vincenzo Mastronardi che nell’occasione ha presentato la sua ultima fatica: “Madri che uccidono” edito da Newton compton.