Stampa
18
Ott
2018

La penna stilografica e il fascino intramontabile della scrittura su carta

Pin It

Il nuovo secolo può essere considerato l'epoca dei computer, degli smartphone, dei messaggi vocali e sicuramente l'era dove tutto arriva immediatamente mentre la scrittura su carta potrebbe essere considerata dai più come qualcosa di obsoleto. Chi ha qualche anno in più conosce bene la sensazione e l'emozione di quando si scrive su carta o si leggono testi scritti a mano e difficilmente ci rinuncia, soprattutto se vuole trasmettere una sensazione (bisogna essere sinceri, l'era digitale ha semplificato il modus vivendi dei testi, ma allo stesso tempo ha eliso l'emozione delle parole scritte a mano).

 

Indubbiamente le sensazioni di un semplice appunto o di una lettera scritti a mano sono differenti dallo scrivere con un programma virtuale; ma la scrittura su carta concede emozioni diverse che in alcuni casi sono amplificate qualora si utilizza al posto della semplice penna biro, l'intramontabile penna stilografica. Infatti se anni fa la scrittura con penna stilografica era immediatamente riconoscibile perché usata da poche persone, per lo più benestanti, che l'usavano per firmare documenti importanti, assegni di un certo livello etc.; ad oggi è alla portata di tutti. In altri termini, se prima solo a pochi era permesso di utilizzare le penne stilografiche per trasmettere attraverso un testo scritto la personalità dello scrivente e uno stile ben preciso, oggi è possibile a tutti, poter trasmettere le stesse cose, attraverso la scrittura a mano.

Spesso la penna stilografica è usata per personalizzare un biglietto di auguri da inviare ad una persona speciale, per scrivere una lettera ad un vecchio amico, ovvero quando si cerca di modificare la sterilità di un messaggio scritto al computer, con l'aggiunta di un valore emozionale che la carta scritta a mano regala; non bisogna dimenticare inoltre che questo tipo di scrittura è una piccola ma grande forma di arte, soprattutto considerata la grafia di chi l'utilizza.

Molto importante è la qualità della penna stilografica e dell'inchiostro al suo interno, infatti deve permettere non solo un tratto leggero e scorrevole, ma soprattutto l'inchiostro deve essere deciso e pieno. Spesso ci si ritrova ad utilizzare delle penne stilografiche non particolarmente di alto livello, quindi capita che mentre si scrive il tratto non risulta essere omogeneo, ma con parti più chiare ed altre più scure. A tal proposito le stilografiche Campo Marzio assicurano un tratto pulito e chiaro, affinché lo scrivente risulti ampiamente soddisfatto della propria scrittura.

Questo tipo di penne stilografiche, non solo sono acquistate da chi tiene al proprio modo di scrivere, ma risultano anche essere un regalo molto gradito da chi le riceve.