Stampa
25
Feb
2011

CARCERI, CASSINELLI (PDL): SITUAZIONE SEMPRE PIU

Pin It

  “La situazione delle carceri liguri sta diventando sempre più grave e pericolosa sia per i detenuti, che per la polizia penitenziaria: si deve trovare velocemente una soluzione che riporti le normali condizioni di vivibilità e sicurezza”. Così L’On. Roberto Cassinelli (Pdl) ha commentato l’ennesimo tentativo di suicidio nel carcere genovese di Marassi, sventato in extremis dal tempestivo e provvidenziale intervento dell’agente di sorveglianza. “Il sovraffollamento delle carceri – continua il deputato del Pdl - raggiunge numeri esagerati e preoccupanti: Marassi ospita circa 730 detenuti a fronte di una capienza regolamentare prevista in 450, mentre a Chiavari, per esempio, i detenuti dovrebbero essere 70 a fronte di 95. I dati non sono migliori se analizziamo il personale impiegato: il numero di agenti di Polizia penitenziaria impiegati nelle strutture liguri è pari al 67% del numero previsto e necessario, decisamente inferiore alla media nazionale, pur critica, dell’84%”. “Attendo con fiducia – conclude Cassinelli - una risposta alle interrogazioni presentate al Ministro della Giustizia in merito alle iniziative che il Governo intende assumere per far si che la situazione delle carceri della nostra regione, da tempo palesemente critica, venga ripristinata ai livelli di tollerabilità e sicurezza, anche nell'interesse di coloro che vivono nelle zone limitrofe alle strutture".