Stampa
05
Set
2012

Ortovero: Fabbriche in concerto

Pin It

altSabato 8 settembre, ad Ortovero, alle ore 21.00, la rassegna “Vivi Paese” si chiuderà ospitando una serata di “Fabbriche in concerto”,Il mondo del lavoro e la musica si incontreranno ad Ortovero, nella sede della Cooperativa Viticoltori Ingauni con l’intento di sottolineare

 l’importanza delle imprese e del lavoro sul territorio provinciale e di promuovere spazi d’aggregazione e nuove forme di promozione culturale.
Protagonisti della serata, organizzata con la collaborazione del Comune di Ortovero, saranno i ritmi folkrock occitani dei Lou Dalfin, la band che ha reso la musica occitana contemporanea, facendola uscire dai ristretti circoli di appassionati perché divenisse fenomeno di massa.
Nelle vallate occitane del Piemonte la band di Sergio Berardo è diventato un fenomeno di costume che ha letteralmente modificato le abitudini di divertimento della gente. A differenza di molti gruppi che hanno

inserito al loro interno strumenti della tradizione popolare colorando etnicamente la loro musica, Lou Dalfinapplica un procedimento del tutto inverso attingendo alla secolare tradizione dei temi e ballate delle valli Occitane colorandoli di suoni moderni. Tutto ciò porta il gruppo ad essere apprezzato da un pubblico di età e gusti molto diversi.
Tradizione Occitana che si rinnova: ma che cos’è l’Occitania?
E’ la terra della lingua d’Oc dei Trovatori, terra che si estende in tutto il sud della Francia, da Bordeaux e Tolosa a Nizza e Briançon, fino a comprendere, in Italia, una manciata di valli alpine in provincia di Cuneo e di Torino.
Con innumerevoli collaborazioni e più di 2000 concerti alle spalle il gruppo vive oggi la sua piena maturità artistica: la raggiunta alchimia tra gli strumenti più arcaici della tradizione d’OC e i suoni moderni si esprime attraverso un linguaggio musicale travolgente, personale e rispettoso del proprio nobile passato, in cui convivono melodie millenarie, riff di chitarre, echi di canzone d’autore, rap e reggae…
Sul palco accanto a Sergio Berardo (ghironda, organetto, flauti, voce) suoneranno Riccardo Serra
(batteria, percussioni), Dino Tron (organetto, fisarmonica, cornamusa), Enrico Gosmar (chitarra), Daniele Giordano (basso), Mario Poletti (mandolino, bouzouki, banjo).