Stampa
23
Lug
2012

La serie A lavora in Trentino

Pin It

 altNel ricco panorama dei ritiri estivi delle grandi squadre di calcio che anche quest'anno stanno affollando il Trentino non ci sono solamente Inter, Napoli e Bayern Monaco. La provincia ospita infatti la preparazione di altre tre formazioni che caratterizzeranno

 il prossimo campionato di serie A, ovvero Fiorentina, Parma e Bologna. La principale novità del 2012 è rappresentata dall'arrivo in Trentino della Fiorentina. La compagine viola, affidata a Vincenzo Montella, ha scelto Moena, la fata delle Dolomiti, come sede di un lungo soggiorno in quota che è iniziato il 16 luglio e che terminerà soltanto l'8 agosto. La società di patron Della Valle cercherà in Val di Fassa la spinta e la concentrazione giusta per tornare a recitare un ruolo di primo piano nel calcio nazionale: i toscani, oltre ad essere protagonisti di diversi momenti pubblici con i propri tifosi, si alleneranno due volte al giorno al centro sportivo Cesare Benatti di Moena, e disputeranno cinque test amichevoli, il primo dei quali è andato in scena già giovedì contro i dilettanti e padroni di casa della Monti Pallidi, società che milita in Seconda Categoria. Domenica Jovetic e compagni sfideranno il Vigonovo mentre il primo incontro significativo ed attendibile si giocherà venerdì 27 quando l'undici di Montella cercherà indicazioni importanti nel match con l'Hellas Verona. La Fiorentina lascerà  Moena sabato 28 luglio per tornarci mercoledì 1 agosto: giovedì 2 sarà il Fassa a sfidare i viola mentre la quinta ed ultima amichevole andrà in scena domenica 5 contro i greci dell'Aris Salonicco.
Se per la Fiorentina si tratterà del suo primo anno a Moena, è invece un habituè di Levico Terme il Parma, che

per il terzo anno consecutivo svolgerà il proprio ritiro nella località termale. Gli emiliani, giunti il 14 luglio, si fermeranno in Valsugana fino a sabato 28: anche in questo caso i due allenamenti giornalieri saranno arricchiti da quattro amichevoli (tutte in programma alle 17.30), utili test per mister Donadoni per valutare la qualità del lavoro svolto sul manto erboso del campo sportivo di viale Lido. Nel weekend i tifosi gialloblù avranno la possibilità di osservare da vicino i propri beniamini in ben due circostanze, prima sabato nel match con lo Slavia Praga, poi domenica nel triangolare con il Levico Terme e la Rappresentativa Memorial Barbieri. Amauri e compagni continueranno poi a sudare per tutta la settimana successiva, che si chiuderà con i test di venerdì contro il Renate e di sabato contro il Varese.
A chiudere il cerchio delle formazioni di serie A che hanno scelto la palestra a cielo aperto del Trentino come sede per la propria preparazione estiva c'è infine il Bologna, che per il terzo anno di fila lavorerà ad Andalo, all'ombra delle Dolomiti del Brenta. Dal 16 al 28 luglio i rossoblù si alleneranno nelle moderne strutture sportive offerte dalla località trentina; lunedì scorso la squadra è stata presentata ufficialmente al PalaCongressi di Andalo e giovedì ha svolto il primo test amichevole contro una selezione locale. Sabato la squadra di Pioli sfiderà il Mezzolombardo, mentre la prossima settimana si aprirà con la presentazione ufficiale di Alessandro Diamanti, una delle stelle della squadra emiliana, reduce dall'Europeo con la maglia della Nazionale azzurra. Mercoledì 25 sarà il giorno clou del ritiro del Bologna: nel tardo pomeriggio Ramirez e compagni sfideranno il Mezzocorona, gustoso antipasto della festa rossoblù, in programma alle 21.25 al PalaCongressi. Il ritiro terminerà sabato 28 luglio con l'incontro amichevole tra gli emiliani e il Grosseto.