Stampa
10
Nov
2017

Che cosa sono le microspie ambientali?

Pin It

Le microspie ambientali non sono dispositivi presenti solo nei film di James Bond o nei libri thriller, ma strumenti molto più diffusi di quel che possiamo immaginare. Esse non sono altro che dispositivi miniaturizzati di tipo elettronico che servono per monitorare le voci e i suoni in qualsiasi tipo di ambiente: voci e suoni che, una volta che sono stati catturati, vengono poi trasmessi attraverso le onde radio.

Si tratta di una tecnologia che ha visto la luce nella prima metà del secolo scorso, se è vero che le prime microspie a radiofrequenza hanno fatto la propria comparsa nel periodo immediatamente precedente allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale: a quei tempi, però, le microspie ambientali erano molto diverse da quelle attuali, a cominciare dalle loro dimensioni. Non erano, insomma, dispositivi miniaturizzati ma molto ingombranti, che comunque riuscivano a trasmettere rumori, suoni, voci e ogni altro tipo di segnale audio catturato dall'ambiente o dalla linea telefonica.

Le microspie ambientali oggi

Come è facile intuire, le microspie ambientali si sono decisamente evolute con il passare degli anni, e oggi sono caratterizzate da un livello tecnologico molto avanzato. Lo dimostra il fatto che sono diventate piccole, praticamente invisibili, al punto da poter essere posizionate sotto un telefono cordless, su un computer, addosso ai vestiti o in qualunque altro ambiente, senza correre il rischio che vengano notate e scoperte. Per questo nella ricerca di microspie e nelle bonifiche ambientali è indispensabile avere una grande esperienza della forma, dimensione e camuffamento tipico di questi piccolissimi strumenti utilizzati nelle intercettazioni telefoniche.

Il funzionamento delle microspie si basa sull'emissione di radiazioni elettromagnetiche. Le microspie sono dotate di una mini batteria, che serve ad alimentare i circuiti da cui dipendono la generazione delle onde elettromagnetiche e la loro trasmissione nell'etere, e di un blocco ricevitore. Occorre che quest'ultimo venga collocato nei pressi delle microspie; di solito si tratta di radioricevitori che sono collegati a un registratore, così che sia possibile memorizzare i dati che vengono registrati. Non mancano, in ogni caso, le soluzioni più all'avanguardia, come i microfoni infinity: in queste circostanze le microspie si basano su sistemi ripetitori su linea telefonica fissa o via radio. Il vantaggio è rappresentato dalla possibilità di trasmettere anche a distanze decisamente significative i segnali audio captati sulle linee telefoniche.

La portata delle microspie

In effetti, uno degli aspetti più rilevanti nella valutazione delle caratteristiche e del funzionamento di una microspia va individuato nel suo raggio di azione. Le microspie a radiofrequenza, in particolare, si basano sui segnali radio: gli stessi, per intenderci, che vengono sfruttati dai telefoni cordless. E proprio impiegando i telefoni cordless ci possiamo rendere conto del fatto che il loro raggio di azione è limitato, e si riduce anche in funzione degli eventuali ostacoli presenti: per lo stesso dispositivo, infatti, il raggio di azione può variare a seconda che si sia all'aperto o al chiuso, con muri e pareti a ridurre la portata.

Lo stesso discorso vale anche per le microspie, la cui portata è nettamente variabile: si può trattare di poche centinaia di metri o di un chilometro, a seconda della presenza o dell'assenza di ostacoli. Le microspie di tipo infinity che sono state prodotte grazie all'evoluzione delle telecomunicazioni, tuttavia, sono in grado di operare su raggi di azione molto ampi; per di più, con l'avvento della tecnologia GSM, si può parlare addirittura di portata illimitata. Insomma, il progresso ha riguardato non solo la miniaturizzazione, ma anche la funzionalità: se a ciò si aggiunge che nel tempo i costi sono diventati sempre più bassi anche per le soluzioni più avanzate e che le micro pile hanno garantito una sempre maggiore autonomia di funzionamento, si possono immaginare gli sviluppi futuri.