Stampa
18
Set
2006

TURISMO E CULTURA BARDINO NUOVO IL MUSEO DELL'OROLOGIO DA TORRE

Pin It

Turismo e cultura in liguria il museo dell'Oroloio da Torre.
Alle spalle di Finale Ligure il borgo di Tovo San Giacomo, affacciato sulla valle Maremola. Dopo la frazione di Bardino Vecchio, dove si ammirano elementi decorativi in ceramica di origine araba sul campanile duecentesco della chiesa di San Giovanni, si entra a Bardino Nuovo. Qui, in piazza San Sebastiano, c'è il museo dell'Orologio da Torre che documenta la storia dell'arte di costruire macchine segnatempo. La famiglia Bergallo, attiva dal 1860 al 1980, ha ornato i campanili di molte chiese italiane ed estere. Tra i rari pezzi d'epoca del museo (il più antico è del Seicento) e il primo orologio costruito dalla famiglia, spuntano anche meccanismi interni completi, carrucole e numeri. Ma non tutti gli elementi di orologeria sono rimasti qui: grandi lancette sporgono dalla facciata della casa officina dei Bergallo - visibile sulla via per Magliolo - mentre altri ingranaggi ne compongono le ringhiere.


Centro rurale del retroterra di Pietra Ligure, alla sinistra dell'omonimo torrente. Possesso dei vescovi di Albenga, poi compreso nella marca aleramica (secolo X), passò a Bonifacio del Vasto (1091) e nel 1142 ai Del Carretto di Finale, di cui seguì le vicende storiche. In questo comune rurale montano, che affida la propria economia a un'agricoltura di sussistenza, all'allevamento del bestiame e allo sfruttamento del bosco ceduo, è sempre stata forte l'emigrazione, un tempo diretta verso l'estero, oggi attratta dai centri costieri 

Skype Me™!
Seo e web marketing in Liguria
burgman 650 experience
Agenzia della entrate