Stampa
04
Set
2021

Come i servizi di streaming hanno influenzato l'industria sportiva negli ultimi due anni?

Pin It

Il miglioramento tecnologico della trasmissione dei dati ha permesso alla nostra societò di sviluppare nuovi modi di diffondere e fruire di contenuti – e lo streaming è sicuramente parte in causa di questa vera e propria rivoluzione digitale. Lo sport si è dimostrato un candidato ideale per lo streaming, talmente tanto che oggi c’è una lotta fra le diverse piattaforme per accaparrarsi i diritti degli eventi più “succosi”.

Earth, Internet, Globalization, Technology, Network

Eventi che piacciono agli sportivi ma non solo: anche gli scommettitori online più avveduti, che calcolano le loro quote ed effettuano le puntate sui migliori portali di betting, hanno a disposizione uno strumento eccezionale per valutare “sulm campo” le performance delle squadre su cui operano, in modo facile ed efficiente, con pochi clic del mouse.

 

La guerra dei diritti a stelle e striscie

Si dice che tutto accada prima in USA, e poi si diffonda al resto del mondo. E i pionieri di questo mercato sono – come spesso accade – gli Stati Uniti. I mega-accordi per i campionati degli sport più amati dagli americani hanno visto protagonisti la National Football League, che ha rivisto i suoi accordi; la Major League Baseball, che si è accasata nel feudo Disney; e la National Hockey League, che invece si divide fra la stessa Disney e Turner Sports.

E il pubblico sta rispondendo molto bene: l’ingresso di questi temi sportivi aumenta l’engagement del pubblico e lo fidelizza, e rappresenta un volano ideale per lanciare altri programmi, sia sportivi che non. Ma la vera incognita – e piatto più ambito a livello internazionale – resta sempre lo sport più amato al mondo: il calcio.

 

Il calcio, scontro di titani sullo streaming

In ambiente ESPN+ - l’editore americano da sempre dedito allo sport professionistico a stelle e striscie, di proprietà Disney – si afferma che la vera ciliegina sulla torta per i nostri amici di oltre oceano è proprio il calcio, e il canale digitale Disney sta facendo accordi a tutto campo (come con la Bundesliga e la FA Cup) proprio per trasmettere il calcio, che è visto come lo sport perfetto. Mentre sport come il baseball non sono certo diffusi fuori dagli USA – e neanche compresi - il calcio è giocato in tutto il mondo, ha regole semplici e piace a tutti

Il calcio sembra essere fatto su misura per l'ambiente streaming, proprio per la sua popolarità sempre crescente, dimostrata dagli ascolti record degli scorsi Europei e della Champions League. E ci sono centinaia di partite disponibili che possono attirare l’attenzione degli appassionati.

 

Paramount+ l’alternativa sul calcio

ViacomCBS, altro colosso televisivo USA, ha sempre avuto una importante programmazione sportiva in streaming con il football americano NFL, il football e il basket universitario, ma adesso sta lavorando per accaparrarsi i diritti di manifestazioni internazionali di calcio e di arti marziali, altro grande fenomeno che attira molto pubblico.

Paramount+ offre dei veri e propri pezzi da novanta: ha nel suo catalogo i diritti per manifestazioni importanti quali la UEFA Champions League e l'Europa League, la National Women's Soccer League, ma anche campionati come la Primera División argentina e il Brasileirão, e continua la sua caccia per contenuti di qualità sul mondo del calcio.

 

E in Italia?

Neanche a dirlo, la situazione in Italia è molto meno lineare, con diversi editori che si contendono il mercato – a dire il vero molto ricco – dei diritti del calcio trasmesso, e non solo via streaming, che si stanno facendo la guerra a suon di carte bollate.

Al netto di rivolgimenti dell’ultimo minuto, il vincitore della contesa sembra essere DAZN, che attraverso il suo partner tecnologico TIM sta accelerando per fornire a tutti gli appassionati una configurazione stabile e senza troppi buffering delle partite, rivolgendosi anche al digitale terrestre per acuisire delle frequenze di backup.

In tutto questo, l’incognita ricorsi di altri player quali Mediaset, Sky e Vodafone. Per maggiori informazioni sull’ingarbugliata situazione italiana, consultate questo interessante articolo approfondito.